Rapello Folk Fest'24 - Quarta edizione

202407sep09:0023:00Rapello Folk Fest'24 - Quarta edizione

Event Details

Tutto in un unico festival. Per stare insieme e tornare alla terra!

Un week end di festa, musica folk dal vivo e buon cibo, interamente outdoor a ingresso gratuito, per tornare alla natura e alla terra.
Un festival per grandi e piccoli, all’ insegna della convivialità, tra i prati e i boschi di castagno di CASCINA RAPELLO.
Un borgo che torna a rivivere con tanti nuovi progetti e linguaggi che vogliono dare vita a una poetica della terra. Attraverso l’arte, la musica, l’orto, la raccolta delle castagne e tante altre possibilità accessibili a tutti e a tutte. Per chi vuole entrare in dialogo con la natura e si sente in transizione verso una vita più ecologica, autentica e felice.

Un ricco programma musicale, con tempi e ritmi naturali, tra concerti, pranzi, cene e laboratori e ad accesso gratuito: passare dei momenti sereni insieme, all’aperto, tra musica e natura e raccogliere fondi per ristrutturare la cascina settecentesca.

SPAZIO PAGODA

12.00 – 18.00 Cori e canti popolari con:
“Cantà Proman” Coro dei Cantori di Premana. Il paese di Premana, sulle montagne del Lecchese, è noto agli studiosi e agli appassionati del canto popolare perché conserva una tradizione di canto popolare considerata la più importante dell’intero arco alpino. La straordinarietà del canto premanese consiste sia nel repertorio molto ampio (si parla di centinaia di pezzi), sia in particolari modalità stilistiche. Essendo tramandati oralmente, l’attività di recupero degli antichi canti ha salvato decine di melodie da un’irreparabile scomparsa.

Canti da tutta la Lombardia (Alberto Rota & Friends): ballate, stornelli di carnevale e canti d’osteria, cori della tradizione popolare nel nord Italia. 

Stefano Venturini Viaggio in Insubria Live, un viaggio musicale attraverso la Lombardia.

Chiara Boldreghini e Stefano Venturini: Omaggio a Giovanna Marini, cantautrice, ricercatrice etnomusicale e folklorista italiana recentemente scomparsa. Giovanna Marini è stata una delle figure più importanti nello studio, nella ricerca e nell’esecuzione della tradizione musicale popolare italiana. 

18.30 Aperitivo con la Fonc – Fanfara Obbligatoria Non Convenzionale (Milano), una formazione di fiati e percussioni con un repertorio che spazia dai canti popolari di lotta alla dance degli anni Duemila.  

AREA CONCERTI

15.00 – 17.30 Stage di danza con Romana Barbui. Danze popolari della tradizione italiana, di diverse terre e culture, per principianti, curiosi ed esperti.

L’Ass. Lo Stivale che Balla ha come obiettivo la promozione, diffusione e valorizzazione della danza popolare ed è impegnata da oltre un decennio nella documentazione video delle danze tradizionali italiane durante le occasioni festive e attraverso ricostruzioni effettuate con i testimoni locali. 

21.00 Bal Folk col Duo Strabella

Il “Duo Strabella Balfolk” è un progetto di Musica da Ballo Popolare, nato tra Lecco e Como: fisarmonica (Giorgia Rigamonti) e chitarra (Vincenzo De Lucia), il duo propone un vasto repertorio di danze d’Europa con arrangiamenti coinvolgenti, entusiasmo, la voglia di divertirsi e divertire e la complicità con i ballerini.

Sabato e domenica: laboratori ed escursioni

“Alla scoperta della piante officinali e delle erbe selvatiche” escursione per grandi e piccoli, accompagnati da un agronomo e da una Guida Ambientale Escursionistica.

“Laboratorio sensoriale per bambini: i suoni, le forme, i profumi della natura” a cura degli educatori della Cooperativa Sociale Liberi Sogni, con un agronomo e una Guida Ambientale Escursionistica.

“La natura che accoglie” percorsi artistici nel bosco per persone con fragilità, a cura degli educatori della Cooperativa Sociale Liberi Sogni, accompagnati da una Guida Ambientale Escursionistica.

 

Offerta enogastronomica


Pizza Alpina con farina di segale della Valtellina cucinata nel forno a legna autocostruito in terra cruda Primi vari con pomodoro Biologico della Cooperativa Iris di Cremona 

Verdure dell’orto sociale di Cascina Rapello e delle aziende agricole della zona

Polenta di Mais Scagliolo degli Agricoltori della Val San Martino

Carne alla griglia, verdure e salumi locali

Formaggi Latteria della Valsassina

Miele e torte artigianali di produttori e aziende agricole locali
Conserve e marmellate con i prodotti di Cascina Rapello


Bar
Vino biologico di produttori locali
Birra artigianale Wacky Brew di Casatenovo (LC)
Birra Rapella (birra prodotta con le castagne di Cascina Rapello)

Succo di mela biologico della Val di Gresta (Trentino)

 

Per tutta la durata del festival: “Cogli e mangia!”, auto-raccolta di ortaggi e frutti del progetto di Agricoltura Sociale di Cascina Rapello

Info e prenotazioni:
388 1996072 – cascinarapello@liberisogni.org

 

Time

(Saturday) 09:00 - 23:00