LUB: OFFERTA FORMATIVAI DOCENTIITINERARINATURA MAESTRA DI VITA 20/21

Una comunità di esperti, appassionati e custodi
dei saperi del bosco.

Moreno Agnella

Moreno Agnella è animatore sociale, attore, cantante e educatore artistico. Lavora per compagnie teatrali, produzioni cinematografiche e progetti musicali; conduce laboratori creativi collaborando con scuole, università, cori locali. Il suo più grande interesse? Il corpo e la relazione con gli altri, con l’ambiente circostante, con la comunità.

Che cosa insegna: espressione teatrale in natura, competenze di relazione e interazione in gruppo.

Benedetta Barzaghi

Benedetta Barzaghi è erpetologa ricercatrice presso l’Università Statale di Milano, speleologa ed esperta di fenomeni carsici e idrogeologia. Fa parte del Comitato per la difesa delle Bevere e del fiume Lambro, associazione di cittadini per la salvaguardia e la tutela ambientale dei corsi d’acqua in Brianza, nei territori del bacino del Lambro e delle Bevere. Il suo anfibio preferito? La salamadra, su cui sta conducendo ricerche e studi a non finire!

Che cosa insegna: conoscenza, riconoscimento e osservazione della fauna, degli anfibi e dei gamberi sulle sorgenti del Monte di Brianza.

Caterina Belloni

Caterina Belloni è educatrice di sostegno e laureata in scienza dell’educazione. Conduce laboratori artistici, teatrali e musicali con bambini e adulti. Il suo maestro di riferimento? Edwin Gordon, il ricercatore che ha dedicato la sua vita all’insegnamento della musica ai bambini, e che ha sviluppato la Music Learining Theory, la teoria secondo cui l’apprendimento della musica funziona come l’apprendimento della lingua materna.

Che cosa insegna: espressione teatrale in natura.

Daniela Bonanomi

Daniela Bonanomi è arteterapeuta, guida ambientale ed esperta conoscitrice delle piante spontanee commestibili, officinali e tintorie. Pioniera esploratrice dell’universo dei colori naturali, studia l’applicazione dei vegetali e dei minerali nell’arte e nella pratica tintoria. Un aspetto del suo lavoro che non immagineresti mai? È possibile ricavare colore anche dalla frutta e dalla verdura che teniamo in casa: non serve andare nel bosco per essere creativi, basta aprire il frigo!

Che cosa insegna: conoscenza e raccolta di erbe spontanee, utilizzo di erbe a scopi officinali, culinari e tintorii, disegno e pittura, estrazione di colore dagli elementi naturali (vegetali e dei minerali).

Stefano Brambilla

Stefano Brambilla è ingegnere e storico. Studia le risorse comuni medievali nel lecchese, principalmente nelle aree del Monte di Brianza. La sua ricerca più famosa? Quella sulla storia della castanicoltura, su cui ha scritto un articolo per Archivi di Lecco e Provincia.

Che cosa insegna: conoscenze di base della filiera e capacità di lettura di una selva castanile, rudimenti teorici e tecnici per la manutenzione e salvaguardia di torrenti, castagneti e sentieri.

Sandra Cetto

Sandra Cetto è ostetrica e levatrice specializzata in assistenza pediatrica, operatrice olistica, terapista Shiatsu. Assiste gravidanze e parti a domicilio, sostenendo le mamme nell’accudimento dei loro bambini. La sua relazione con la natura? Una storia d’amore lunga una vita, che unisce la passione per la montagna con esperienze di orti condivisi per le mamme e i loro piccoli.

Che cosa insegna: rimedi naturali per i piccoli disturbi nei bambini, introduzione e sperimentazione di tecniche dello shiatsu attraverso il contatto con gli alberi e con gli altri, trattamenti di base.

Francesco Colombo

Francesco Colombo è arboricoltore, titolare dell’impresa artigiana Over Trees. Si occupa di arboricoltura ornamentale, lavori in quota e educazione ambientale. In caso di cime altissime e non raggiungibili da mezzi meccanici? Si va di tree-climbing: dal 2003 è infatti anche arrampicatore con regolare attestato riconosciuto dalla Scuola Agraria di Monza.

Che cosa insegna: conoscenze di base della filiera e capacità di lettura di una selva castanile, rudimenti teorici e tecnici per la manutenzione e salvaguardia di torrenti, castagneti e sentieri.

Beatrice Coppi

Beatrice Coppi è animatrice scientifica presso il Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e diplomata in arte applicata. Grande appassionata di arti figurative, ha sperimentato nel tempo tecniche espressive anche molto diverse tra loro. La sua preferita? Il trompe l’oeil.

Che cosa insegna: land art, tecniche d’utilizzo di materiali ed utensili atti alla costruzione di un artefatto, pittura en plein air e disegno naturalistico.

Stefano d’Adda

Stefano d’Adda è dottore agronomo. Si occupa di pianificazione e governo del territorio, valutazioni ambientali, divulgazione in campo agro forestale, miglioramento dell’attrattività dei territori rurali. La sua passione? Le belle e avventurose valli bergamasche, di cui ha scritto e pubblicato ben 60 itinerari escursionistici per tutti i gusti e tutte le gambe!

Che cosa insegna: storia e caratteristiche botaniche del castagno, lettura del paesaggio e del bosco in relazione agli interventi umani nel tempo, costruzione di manufatti a partire dai materiali del bosco, rudimenti teorici e tecnici per la salvaguardia di torrenti, castagneti e sentieri.

Marcella Danon

Marcella Danon è psicologa e docente di Ecopsicologia all’Università della Valle d’Aosta. Lavora all’integrazione tra la vita quotidiana e la natura, mettendo in luce i benefici psicologici e fisici che gli elementi naturali possono apportare alle nostre esistenze. La citazione che preferiamo del suo libro “Clorofillati”, pubblicato con Feltrinelli? «Noi “siamo” Natura. Per questo ne abbiamo così bisogno».

Che cosa insegna: green mindfulness, psicologia e crescita personale in natura, percorsi esperienziali e meditativi nel verde.

Daniele Engaddi

Daniele Engaddi è esperto e cercatore di erbe selvatiche. Cura passeggiate in natura e percorsi di raccolta alla scoperta delle erbe e dei loro molteplici utilizzi. La caratteristica che rende unico il suo approccio? L’unione tra le conoscenze scientifiche e gli aspetti più spirituali connessi con le piante e gli elementi naturali.

Che cosa insegna: riconoscimento, utilizzo e raccolta delle erbe, proprietà delle erbe selvatiche.

Claudia Ferraroli

Claudia Ferraroli è autrice, illustratrice e pedagogista clinica. Lavora come educatrice e collabora con editori per l’infanzia creando libri gioco, albi illustrati, giochi in scatola edu-creativi e con funzioni didattiche per le scuole. La sua ultima avventura creativa? “Orizzonte Scalzo”, una collana di libri dedicati all’infanzia che è tutta farina del suo sacco!

Che cosa insegna: creazione e sviluppo di percorsi narrativi a contatto con elementi naturali, pedagogia e consapevolezza di sé a partire dalla relazione con il paesaggio.

Claudia Ferraroli

Claudia Ferraroli è autrice, illustratrice e pedagogista clinica. Lavora come educatrice e collabora con editori per l’infanzia creando libri gioco, albi illustrati, giochi in scatola edu-creativi e con funzioni didattiche per le scuole. La sua ultima avventura creativa? “Orizzonte Scalzo”, una collana di libri dedicati all’infanzia che è tutta farina del suo sacco!

Che cosa insegna: creazione e sviluppo di percorsi narrativi a contatto con elementi naturali, pedagogia e consapevolezza di sé a partire dalla relazione con il paesaggio.

Michele Folla

Michele Folla è educatore artistico. Lavora utilizzando diversi linguaggi espressivi, performance, reading e installazioni. La sua visione dell’arte? Poliedrica e multidisciplinare!

Che cosa insegna: land art, realizzazione di un’opera collettiva a partire dall’attivazione culturale ed emotiva dei territori.

Claudio Mariani

Claudio Mariani è artigiano. Intreccia fasce di vimini per realizzare ceste di tutte le dimensioni e tipologie. Tra le sue creazioni più incredibili? Lampade naturali, casette per gli uccelli e addirittura bare biodegradabili.

Che cosa insegna: elementi di cesteria e lavorazione del vimini.

Simone Masdea

Simone Masdea è dottore forestale e ambientale. Lavora come educatore ambientale a contatto con i territori e le comunità locali. La sua specialità? La produzione e la protezione delle piante.

Che cosa insegna: orientereeing nel bosco, trekking, educazione in natura, team/tribe building, creazione e cura dell’orto, rudimenti teorici e tecnici per la salvaguardia di torrenti, castagneti e sentieri.

Chiara Pagano

Chiara Pagano è architetto, visual designer e istruttrice di Yoga. Tiene corsi di yoga per bambini e adulti, idea e promuove progetti didattici inerenti la progettazione partecipata, la cittadinanza attiva e l’espressione pittorico –creativa. La pratica che propone? Si basa sul concetto di Ahimsa, cioè “nonviolenza”: un approccio dolce e graduale per accompagnare il corpo ad una più profonda conoscenza di sé senza forzature, irrigidimenti e strappi.

Che cosa insegna: yoga nel bosco, tecniche di rilassamento profondo, consapevolezza del corpo in spazi naturali.

Alice Quadri

Alice Quadri, naturopata e operatrice shiatsu e Tuina. Coltiva da sempre la passione per la trasformazione delle erbe. In cosa crede? Nell’importanza del nutrire la pelle con cosmetici semplici e naturali, la prima medicina è tutto ciò di cui nutriamo il nostro corpo.

Che cosa insegna: fito- preparazione

Monica Rotta

Monica Rotta è artista e designer di gioielli. Utilizza le argille polimeriche per realizzare gioielli e quadri esposti in gallerie, festival nazionali e internazionali, eventi culturali legati all’universo del fashion design e dell’arte contemporanea. Il motore della sua creatività? La natura e tutto ciò che di meraviglioso ci offre.

Che cosa insegna: creazione di gioielli a partire da elementi naturali, manipolazione dell’argilla.

Giulia Roveta

Giulia Roveta è agronoma e educatrice ambientale. Offre consulenze per progettazione del verde in contesti urbani e tiene laboratori di formazione nelle scuole per avvicinare i più piccoli alla scienza. Che cos’è per lei il verde? Un elemento di benessere imprescindibile.

Che cosa insegna: tecniche di osservazione dell’ambiente naturale, utilizzo di strumenti di laboratorio, funzionamento dell’impollinazione e della fotosintesi, riconoscimento delle principali strutture floreali.

Alessandra Sottocornola

Alessandra Sottocornola è architetto e operatrice nell’ambito dell’autismo. Lavora a progetti di integrazione, formazione e inserimento di disabili in contesti lavorativi, sociali e scolastici, promuovendo la conoscenza della disabilità al di là delle apparenze e degli stereotipi. La sua convinzione più profonda? Che la diversità sia un’occasione per conoscere l’essenza e il valore delle persone.

Che cosa insegna: percorsi di formazione per diversamente abili.