La terra innanzi tutto ha una sua centralità, ma non è la cosa dei moderni degna solo di essere calpestata e sfruttata dal suo proprietario. È realtà viva, non meno dei soggetti che la coltivano


Fi(G)liere nasce dalla volontà di creare una rete solida tra le piccole realtà agricole del Lecchese e della Valle San Martino.

Nel progetto Fi(G)liere contano le competenze, quelle reali, maturate dall’esperienza diretta di chi da anni lavora a stretto contatto con la terra. Nel progetto, gli agricoltori locali ricoprono il ruolo di docenti, supportati da agronomi che operano professionalmente sui territori del Lecchese e della Valle San Martino.

L’idea è quella di mettere a calendario una serie di incontri informativi e dimostrativi in cui intrecciare teoria e pratica, saperi e competenze per un laboratorio permanente, un processo di autoformazione dal basso che coinvolga in prima persona gli attori locali.

Il percorso si divide in due filiere: Castanicoltura e Cerealicoltura. Per ciascuna delle due sono previsti 3 incontri dimostrativi tenuti dagli agricoltori e 1 incontro informativo tenuto da un agronomo operante sul territorio.

Obiettivo è favorire lo scambio di saperi e buone pratiche per una gestione ottimale della produzione, in ottica di agroecologia e recupero del territorio. L’output finale del progetto prevede la realizzazione di due documentari, uno per filiera, e la promozione dei video realizzati ad aziende di settore, scuole professionalizzanti e stakeholders insieme ad articoli, dispense e materiali divulgativi.

Il progetto ha come capofila la cooperativa Liberi Sogni in partenariato con agronomi e aziende agricole locali, in risposta alla misura 1.2.01 del GAL 4 Parchi FEASR.

Per chi

Gli incontri prevedono la partecipazione di agricoltori, allevatori, tecnici, coadiutori delle imprese agricole familiari che abbiano sede o residenza all’interno del territorio del GAL. È prevista anche la partecipazione di studenti e singoli cittadini interessati sotto forma di uditori.

Perché è importante

Fare rete

Le piccole realtà agricole locali hanno bisogno di conoscersi a vicenda e rafforzare le connessioni a livello territoriale per accrescere le proprie risorse interne ed esterne. Avere l’opportunità di prendere parte ad un percorso di conoscenza lungo e orizzontale, nell’ottica di scambiare saperi e pratiche, è importante per imparare a fare meglio, in armonia con il territorio e con le imprese locali.

Essere protagonisti

La formazione spesso è un processo calato dall’alto, che non tiene in considerazione i saperi più antichi e le conoscenze profonde che caratterizzano un territorio e una comunità. Nel progetto Fi(G)liere gli agricoltori sono protagonisti di una formazione allargata, orizzontale, in cui si intrecciano competenze, saperi e professionalità.

Crescere insieme per crescere meglio

I principi dell’agroecologia si basano su una visione ecologica a largo spettro: ecologia degli strumenti, ecologia dei processi, e delle relazioni. Con il progetto Fi(G)liere ci impegniamo a costruire filiere sostenibili, lavorando su relazioni di fiducia reciproca e sulla condivisione di idee. Per crescere insieme e meglio.

Il calendario di incontri

Il percorso si divide in due filiere: Castanicoltura e Cerealicoltura. Per ciascuna delle due filiere sono previsti 3 incontri dimostrativi tenuti dagli agricoltori e 1 incontro informativo tenuto dalla figura di un agronomo operante sul territorio.

Uniamo le forze locali

Agronomi e agricoltori locali, che da anni lavorano sul territorio del Lecchese e della Valle San Martino, lavorano insieme per creare occasioni di formazione processuali, teoriche e pratiche, direttamente nei luoghi e con le persone che ci lavorano.

Informazioni pratiche

Gli incontri si svolgeranno nel rispetto delle vigenti normative in materia di Covid 19, per lo più all’aria aperta e prevedendo un numero limitato di partecipanti.

La partecipazione è gratuita grazie al sostegno del GAL 4 Parchi e del FEASR Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale.

PARTECIPA

Per info e iscrizioni entro 7 giorni prima dell’incontro invia una mail o chiama
raffaele.ortisi@liberisogni.org – 3881996072

No Events